Prevenzione dell’invecchiamento cutaneo?

Antiossidanti mirati all’epigenetica della cura della pelle Lo stress ossidativo e l’interazione con gli antiossidanti determinano l’invecchiamento cutaneo I danni da stress ossidativo della pelle, fattore fondamentale dell’invecchiamento, possono manifestarsi già alla nascita e continuare per tutta la vita. Il danno ossidativo cutaneo deriva da uno squilibrio tra la generazione di specie ossidative di reazione

Il programma cellulare e le informazioni: il ruolo dei modulatori cellulari

Titolo della relazione Il programma cellulare e le informazioni: il ruolo dei modulatori cellulari Gli organismo viventi, secondo una visione olistica come quella formulata da I. Prigogine premio Nobel nel 1977 per la chimica, sono sistemi e “ strutture dissipative” che rispondono alla logica della comunicazione e informazione, cioè in sostanza a tutti quei segnali

Pillole di salute infiammazione e fibromialgia

Pillole di salute infiammazione e fibromialgia Puntata del 30 11 2022   CellWellBeing Italia, Benessere della cellula! ___________________ Giovinezza e salute dipendo dalle tue cellule Per Info +39 0187 178 0859

STANCHEZZA? Mancanza di ENERGIA? Potrebbe essere IPOSSIA!

Avere la giusta quantità di OSSIGENO nelle cellule: più sani e più giovani   Ne “maneggiamo” oltre 12.000 litri al giorno, senza neanche accorgerne. Stiamo parlando dell’ossigeno. Non lo vediamo, ma c’è e lavora instancabilmente tutta la vita con noi e per noi. Purtroppo,  ci rendiamo conto della sua esistenza solo quando viene a mancare

Ossigeno on demand per le tue cellule!

Dai al tuo corpo l’elemento essenziale per stare bene Nel 2019 tre straordinari scienziati, William Kaelin, Peter J. Ratcliffe e Gregg Semenza, hanno confermato (prendendo un Nobel), quanto la scienza affermava da decenni: la disponibilità di ossigeno a livello cellulare determina la differenza fra la salute e la malattia. In particolare, i tre scienziati hanno

STANCHEZZA? Mancanza di ENERGIA? Potrebbe essere IPOSSIA!

Avere la giusta quantità di OSSIGENO nelle cellule: più sani e più giovani Ne “maneggiamo” oltre 12.000 litri al giorno, senza neanche accorgerne. Stiamo parlando dell’ossigeno. Non lo vediamo, ma c’è e lavora instancabilmente tutta la vita con noi e per noi. Purtroppo, ci rendiamo conto della sua esistenza solo quando viene a mancare o

Best Italian Hospitals 2022

Martedì 27 Settembre 2022 In diretta su ClassCnbc (Sky 507), milanofinanza.it, piattaforma Zoom La prima iniziativa editoriale italiana che premia le qualità e le performance delle strutture ospedaliere del territorio sottolineando il ruolo strategico dei centri d’eccellenza. Al pari dei migliori ranking internazionali, il Best Italian Hospitals Awards si basa su un nuovo score su più parametri: dati struttura,

Il DNA non è il tuo destino

Attraverso il capello, il test epigenetico consente in 12 minuti esatti di avere uno screening completo dell’organismo Minerali, aminoacidi, vitamine, antiossidanti, interferenze ambientali (metalli pesanti e fattori di rischio), campi elettromagnetici, stato dOltre il 90% della tua salute e del tuo benessere dipendono da fattori ambientali: l’EPIGENETICA 63 anni fa, quando fu individuata la doppia

FOTO – Dalla cellula all’anima nell’era Epigenetica

In questa pagina puoi vedere tutte le immagini del corso di formazione S-Drive e del Congresso che si sono tenuti Sabato 10-09-2022 e Domenica 11-09-2022. Clicca qui per visualizzare le immagini del congresso  

Epigenetic Influences and Disease

Influenze epigenetiche e malattie Il comportamento dei geni di una persona non dipende solo dalla sequenza del DNA dei geni, ma è anche influenzato dai cosiddetti fattori epigenetici. I cambiamenti in questi fattori possono svolgere un ruolo critico nella malattia. Leggi tutto l’articolo www.nature.com/scitable/topicpage/epigenetic-influences-and-disease-895/   Di: Danielle Simmons, Ph.D. (Scrivere la scienza a destra) ©

Cos’è la Risonanza e perché è così importante?

Immagine: Linden Gledhill, un biochimico farmaceutico con sede a Filadelfia, crea incredibili patttern cimatici con suono, acqua e luce. Di Inés Urdaneta, fisico presso la Resonance Science Foundation La risonanza è sperimentata e persino identificata come il processo responsabile delle forme di ciò che percepiamo, osserviamo o deduciamo in base ad esso – un atomo, un fiore,

Cellulari e cellule – Campi magnetici e stress ossidativo

I cellulari influenzano la vita delle cellule? I cellulari influenzano la biologia…cellulare? Sembra un gioco di parole, ma è tutt’altro che un gioco. Uno studio recente ci ribadisce che i campi elettromagnetici alterano l’equilibrio biologico delle nostre cellule e aumentano lo stress ossidativo, danneggiando DNA, proteine, lipidi. https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=&ved=2ahUKEwiFh4DU8ub3AhUxS_EDHYryA88QFnoECAYQAw&url=https%3A%2F%2Fpubmed.ncbi.nlm.nih.gov%2F30023251%2F&usg=AOvVaw3lbYc6i8jfF1cokmqDzV90 Lo stress ossidativo è un nemico insidioso

L’origine della malattia? Non è quasi mai genetica.

Il DNA rappresenta il nostro destino, almeno per quanto riguarda diverse malattie per le quali di solito si dà molta importanza al profilo genetico. È di questo parere un team di ricercatori guidato da David Wishart, professore del Dipartimento di Scienze Biologiche dell’Università di Alberta, che ha pubblicato uno studio su PLOS ONE . Come spiega chiaramente

Residui di pesticidi nei capelli degli europei

Sono i risultati di uno studio presentato dal Gruppo dei Verdi all’Europarlamento, che ha fatto analizzare dal laboratorio francese Ires 148 campioni di capelli raccolti da giugno a ottobre in 6 paesi dell’Ue: Germania, Danimarca, Regno Unito (Galles), Italia, Francia e Belgio   I campioni sono stati analizzati per cercare 30 pesticidi. La percentuale più

PESTICIDI E RIFIUTI UCCIDONO 9 MILIONI DI PERSONE L’ANNO

“L’inquinamento da parte di Stati e aziende sta contribuendo a più morti a livello globale rispetto a quelli che abbiamo contato con la pandemia da Covid-19”. È quanto si legge in un rapporto redatto delle Nazioni Uniti che sarà presentato il mese prossimo al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite. “È necessaria un’azione

EPIGENETICA E SALUTE Cattive abitudini in eredità

Anche se ci si arrampica a fatica tra istoni, base azotate, genotipo e fenotipo vale la pena smarcarsi per qualche minuto da questa penombra culturale e affacciarsi sull’EPIGENETICA, nuova frontiera della ricerca genetica che sta ridefinendo i confini degli effetti delle cattive abitudini: il matrimonio col divano, il fumo, l’alcol e i cedimenti cronici alla

Cellfood aumenta e attiva i mitocondri ed il dna mitocondriale.

Struttura di un mitocondrio. (Cortesia Lomonosov Moscow State University) E’ noto da tempo che i mitocondri sono la principale fonte di energia delle cellule. Ma dividendosi e combinandosi, questi organelli cellulari possono anche rilasciare segnali chimici che regolano le attività cellulari, compresa la generazione di nuovi neuroni Tra tutti gli organelli che si trovano all’interno

Gli isotopi stabili nei capelli rivelano fonti proteiche alimentari

Gli isotopi stabili nei capelli rivelano fonti proteiche alimentari con legami con lo stato socioeconomico e la salute Rapporti isotopici di carbonio e azoto nei capelli campionati da 65 comunità nelle regioni centrali e intermontane del Stati Uniti e più intensamente in 29 codici postali in la Salt Lake Valley, nello Utah, ha rivelato una

Analisi longitudinale del biomarcatore

Analisi longitudinale del biomarcatore dati da una  personalizzata piattaforma in soggetti sani La tendenza verso approcci personalizzati alla salute e alla medicina ha portato alla necessità di raccogliere set di dati ad alta dimensione su individui provenienti da un’ampia varietà di popolazioni, al fine di generare strategie di intervento. Tuttavia, non è sempre chiaro se

Che cos’è l’epigenetica?

Come funzionano i meccanismi epigenetici e perché interessano la ricerca medica. Immaginiamo una grande biblioteca del Medioevo, dove sono accatastati molti volumi antichi. Può capitare che non tutti quei libri siano letti, anzi che molti siano dimenticati da tempo, prima che qualche copista li riscopra nascosti in uno scaffale e decida di trascriverli. Qualcosa di

Epigenetica e benessere, la risposta è nel capello

La predisposizione genetica incide solo su una parte del nostro benessere, molto possiamo controllare semplicemente intervenendo sulle interferenze ambientali e su ciò che mangiamo. Come sapere dove intervenire? La risposta è (anche) nei capelli Tre capelli per sapere come stiamo. Sì, proprio 3 di numero, tanto basta per un’analisi epigenetica del nostro stato fisico. Quella

Multivitaminici, Harvard: studio indica benefici su funzioni cognitive

Multivitaminici, Harvard: studio indica benefici su funzioni cognitive L’impiego di multivitaminici potrebbe presto rivelarsi un utile supporto nel rallentare il decadimento delle funzioni cognitive correlato all’età. È quanto emerge dai risultati preliminari dello studio Cosmos-Mind, annunciati in anteprima lo scorso novembre a Boston, nel corso della 14.ma edizione della “Conference clinical trials on Alzheimer’s disease”.

Epigenetica: come l’ambiente e il genoma si influenzano a vicenda.

Ciò che siamo non è già scritto e racchiuso nel nostro genoma, ma, come è stato ampiamente dimostrato, è determinato da un processo di interazione dinamica tra il genoma e il nostro ambiente. Le esperienze fatte nell’ambiente quotidiano sarebbero, infatti, in grado di modellare l’attività dei geni, attraverso le cosiddette modificazioni epigenetiche, e quindi le

50 cm di enorme distanza Cuore – Cervello

Sappiamo dalla fine degli anni novanta che il cuore ha una sorta di “proprio cervello” in grado di inviare segnali al cervello più frequentemente di quanto il cervello ne invii a sua volta al cuore. Appena 50 cm separano il cuore dal cervello, istinto e ragione, emozione e logica, psiche e mente diventano la più

Epigenetica: la scienza che studia la regolazione dell’espressione genica

L’epigenetica è una branca relativamente giovane della genetica. Sembrerebbe, infatti, che l’ereditarietà non sia solamente ricollegabile al DNA come unica informazione genica tramandata dai genitori ai figli. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Science nel 2017, i fattori epigenetici permettono alle cellule di regolare la propria espressione genica senza che venga alterata effettivamente la sequenza

Quanto a lungo possiamo vivere? Quanto bene? Al festival di BergamoScienza risponde il premio Nobel Elizabeth Blackburn

L’associazione BergamoScienza, nell’edizione dell’evento di quest’anno totalmente digitale, ha avuto tra i protagonisti della diciottesima edizione del festival diversi volti noti alla scienza. In particolare, Sabato 10 Ottobre è stato trasmesso in live streaming un intervento dal titolo “Quanto a lungo possiamo vivere?-e quanto bene?”. Protagonista dell’incontro è stata il premio Nobel per la medicina

Epigenetica, combattere l’invecchiamento si può: cosa fare e cosa evitare

Epigenetica, il segreto della buona salute è nelle nostre mani: tutta questione di alimentazione e ambiente Se vi dicessero che la vostra salute dipende al 98% da voi, come vi sentireste? Che il dna costituisce il vostro hardware, ma è dal software che dipende come il patrimonio genetico si esprime? Ovvero, che i geni invalidanti

UN ALGORITMO QUANTISTICO PER STUDIARE LE TRASFORMAZIONI DELLE PROTEINE

Grazie alle eccezionali prestazioni che sembrano destinati a raggiungere, legate alle proprietà indeterministiche della materia su scala subatomica, i computer quantistici potrebbero diventare gli strumenti chiave per la comprensione dei complessi processi dinamici alla base del funzionamento delle proteine, le molecole che presiedono alla quasi totalità delle reazioni biochimiche essenziali per la vita. E’ quanto

LA FISICA DELLE PARTICELLE CHE È IN TE

Non solo siamo fatti di particelle fondamentali, ma le produciamo e per tutto il giorno ne siamo bombardati costantemente. Quattordici miliardi di anni fa, quando quel granello bollente e denso che era il nostro universo si espandeva rapidamente, tutta la materia e l’antimateria esistenti avrebbero dovuto annichilarsi lasciando così nient’altro che energia. E tuttavia una

Identificati alcuni dei meccanismi molecolari responsabili del danno cellulare durante l’infiammazione acuta da SARS-CoV-2

I ricercatori di Unimore, Andrea Cossarizza e Lara Gibellini, insieme a Rebecca Borella e Sara De Biasi, hanno identificato e descritto alcuni dei meccanismi molecolari con cui i granulociti neutrofili, le principali cellule dell’infiammazione acuta, vengono attivati in modo massivo e rilasciano molecole capaci di danneggiare le cellule e i tessuti dei pazienti con COVID-19.

Come invecchieremo? Si capisce dai capelli, grazie all’epigenetica

Come invecchierai? Lo si capisce dai capelli. O meglio, lo capisce il dottor Emanuele De Nobili, responsabile sanitario del Longevity Medical Center di Merano, nonché esperto di epigenetica. Perché se è vero che abbiamo un patrimonio genetico che determina le nostre caratteristiche di base e le nostre predisposizioni a certe patologie, è altrettanto vero che

Epigenetica: come l’ambiente e il genoma si influenzano a vicenda.

Ciò che siamo non è già scritto e racchiuso nel nostro genoma, ma, come è stato ampiamente dimostrato, è determinato da un processo di interazione dinamica tra il genoma e il nostro ambiente. Le esperienze fatte nell’ambiente quotidiano sarebbero, infatti, in grado di modellare l’attività dei geni, attraverso le cosiddette modificazioni epigenetiche, e quindi le

DNA non è il nostro destino, genetica c’entra poco con molte malattie secondo studio

Il DNA rappresenta il nostro destino, almeno per quanto riguarda diverse malattie per le quali di solito si dà molta importanza al profilo genetico. È di questo parere un team di ricercatori guidato da David Wishart, professore del Dipartimento di Scienze Biologiche dell’Università di Alberta, che ha pubblicato uno studio su PLOS ONE . Come

Malattie croniche, le raccomandazioni dietetiche dell’American Heart Association

In un documento su dieta e stile di vita gli esperti dell’American Heart Association coordinati da Alice Lichtenstein dello Human Nutrition Research Center on Aging alla Tufts University di Boston, forniscono 10 raccomandazioni basate sull’evidenza per promuovere la salute cardiometabolica. Qualche esempio? Il raggiungimento e il mantenimento di un peso corporeo sano vanno regolati sul

Inquinamento atmosferico, Italia prima in Europa per morti da biossido di azoto.

Più della metà delle morti si sarebbe evitata adottando i parametri dell’Oms. La Commissione europea ha adottato un piano d’azione, “Zero Pollution”, in cui si è previsto di ridurre del 55% le vittime da esposizione al particolato rispetto al 2005, quando se ne sono contate 456mila. Qualche risultato si è già raggiunto, ma anche se

Perché il rapporto cellule-ossigeno ha vinto il Nobel per la medicina

William Kaelin, sir Peter Ratcliffe e Gregg Semenza. Scienziati diversi per background, formazione scientifica, nazionalità. Accomunati però da due particolari: studi seminali sul metabolismo cellulare, e un premio Nobel per la medicina appena assegnato dall’Accademia delle scienze svedese per “la scoperta di come le cellule percepiscono e si adattano alla disponibilità di ossigeno”. Vediamo insieme

Osservati per la prima volta i ‘legami quantistici’ dell’acqua

Degli ‘strattoni’ visti usando dei fasci di elettroni Osservati per la prima volta i ‘legami quantistici’ dell’acqua, degli ‘strattoni’ che le molecole si danno tra loro quando vengono eccitate. Usando fasci di elettroni, un gruppo di ricerca internazionale guidato dal Centro d’Accelerazione Lineare di Stanford (Slac), ha osservato in slowmotion quel che avviene durante i

Aminoacido Trp: gli impatti lontani del metabolismo del triptofano dell’ospite e del commensale

Revisione che discute il metabolismo del triptofano da parte di entrambi i microbi dell’ospite e dell’intestino e gli effetti dei suoi metaboliti. Trp è un AA essenziale che deve essere introdotto attraverso la dieta. La quantità giornaliera raccomandata di Trp per gli adulti è di 3,5-6 mg / kg / die, o 250-425 mg di

Inquinamento ambientale: inquinanti e tipi di inquinamento

Inquinamento ambientale: è l’introduzione di elementi fisici – le sostanze inquinanti – che provocano i diversi tipi di inquinamento. Quindi, quando pensiamo all’inquinamento facciamo riferimento a vari agenti inquinanti per attività dell’uomo. In particolare, l’impatto dell’uomo sull’ambiente nei paesi industrializzati, a causa dell’inquinamento delle fabbriche. In effetti, l’inquinamento è un problema ambientale globale, che riguarda

Intolleranza al nichel, come si manifesta e i cibi assolutamente da evitare

L’allarme arriva da due studi europei secondo cui molte persone sono «contaminate» da nichel e metalli pesanti a causa dell’alimentazione. Come dire: il cibo costituisce per l’uomo la principale fonte di nichel che è insospettabilmente presente nelle diete ordinarie. Quali sono i sintomi di un’intolleranza e che cosa mangiare per stare meglio lo spiega qui

Nella comparsa dei tumori conta anche l’epigenetica

Il cancro è una malattia causata da alterazioni del DNA che possono essere innate, casuali oppure insorgere in seguito all’azione di agenti esterni quali i cancerogeni del fumo di sigaretta. Però si è capito anche che questo modello era riduttivo, che probabilmente c’era qualcos’altro che influiva sulla probabilità di andare incontro alla malattia e che,

Il Ruolo di vitamine e Minerali

Vitamine e minerali sono elementi nutritivi essenziali per la salute. Assimilati attraverso l’alimentazione, partecipano a vari processi fisiologici indispensabili per il corretto funzionamento dell’organismo umano. A COSA SERVONO LE VITAMINE Le vitamine sono fondamentali per il nostro benessere, poiché sono coinvolte in processi biologici vitali. Intervengono in alcune funzioni metaboliche, spesso agendo come co-enzimi, ossia

La vitamina D e il suo ruolo nella stimolazione dell’immunità

La vitamina D è stata sempre più studiata per il suo ruolo nella stimolazione dell’immunità innata e nella soppressione delle risposte infiammatorie. L’ormone 1,25-diidrossivitamina D (1,25D) è un induttore trascrizionale diretto dei geni umani che codificano per PD-L1 (Ligando di morte cellulare programmata-1 (PD-L1), inibitore del check-point immunitario) e PD-L2 (PD-L2 è un secondo ligando

Alla scoperta del potere nascosto dei Mitocondri

Alla scoperta del potere nascosto dei mitocondri E’ noto da tempo che i mitocondri sono la principale fonte di energia delle cellule. Ma dividendosi e combinandosi, questi organelli cellulari possono anche rilasciare segnali chimici che regolano le attività cellulari, compresa la generazione di nuovi neuroni Tra tutti gli organelli che si trovano all’interno delle cellule

Covid-19 può dare ‘ipossia silente’: grave e senza sintomi

I pazienti lamentano solo qualche dolore, ma il quadro clinico diventa critico Evidenziata un’altra anomalia della sindrome causata dal coronavirus: è l’ipossia silenziosa, una condizione pericolosissima in cui i pazienti hanno tutti i segni clinici dell’ipossia Leggi tutto l’articolo qui dottnet   Sei un professionista della Sanità? Scopri S-Drive.  

Lerici celebra salute e benessere, ospite d’onore Paolo Crepet

Dall’8 al 17 ottobre una ricca serie di appuntamenti a 360 gradi. Il giorno finale l’inaugurazione del Giardino della memoria, dedicato a chi è mancato per il Covid.   Da venerdì 8 a domenica 17 ottobre Lerici sarà la cornice della prima edizione del Festival della salute. Unico appuntamento in Liguria dedicato interamente al benessere nei

L’ipossia come obiettivo per curare il cancro

Riuscire a comprendere in che modo avviene la diffusione dei tumori e l’insorgenza delle metastasi è un problema fondamentale per la terapia oncologica. Un grande consorzio di scienziati europei ha concentrato la sua attenzione sull’ipossia I tumori cancerosi sono caratterizzati da aree con livelli di ossigeno inferiori rispetto ai tessuti normali, un fenomeno chiamato ipossia.

Tumori metastatici facilitati da microambienti tumorali ipossici

Ecco un interessante articolo pubblicato su www.cordis.europa.eu Ricerche recenti suggeriscono che il microambiente ipossico dei tumori è uno dei principali fattori di diffusione metastatica del cancro. Inoltre, i microambienti tumorali ipossici possono determinare una resistenza al trattamento delle cellule tumorali. LEGGI TUTTO L’ARTICOLO Sei un professionista della Sanità? Scopri S-Drive.    

Il RUOLO delle vitamine e dei minerali

Secondo stime di International Micronutrient Malnutrition Prevention and Control Program (IMMPaCt), il programma dei CDC americani per eliminare la malnutrizione da micronutrienti, ci sono miliardi di persone che nel mondo presentano carenze di vitamina A, di acido folico e di altri micronutrienti non vitaminici, come ad esempio il ferro e lo iodio, essenziali a un

L’ultima bomba sui vaccini

Parliamo di infiammazione silente , carenza di ossigeno , disfunzione mitocondriale e endoteliale da sempre nell’indifferenza della medicina e della ormai mancanza di clinica anamnesi e prevenzione primaria e ore primaria che non si fa certo con le vaccinazioni di massa senza prima capire chi hai davanti e lavorando sul suo stile di vita ambiente

Telefoni cellulari e tumori al cervello: cosa dicono 20 anni di ricerche – Milena Gabanelli e Simona Ravizza

Ogni giorno in Italia a circa mille persone viene diagnosticato un tumore. I nuovi casi nel 2019 sono stati 371 mila, di cui 196 mila negli uomini e 175mila nelle donne. In crescita l’incidenza fra gli adolescenti. Le cause conosciute che provocano le alterazioni del Dna sono di tipo ambientale, legate a stili di vita,

Effects of electromagnetic fields exposure on the antioxidant defense system

Vi proponiamo uno studio pubblicato su “The Journal of MICROSCOPY & ULTRASTRUCTURE I dispositivi tecnologici sono diventati componenti essenziali della vita quotidiana. Tuttavia, i loro effetti deleteri sul corpo, in particolare sul sistema nervoso, sono ben noti. I campi elettromagnetici (EMF) hanno vari effetti chimici, tra cui il deterioramento di grandi molecole nelle cellule e

Astronauts baldly go where no one has gone before – Times

As if space travel was not hair-raising enough, scientists have identified a new issue for astronauts to worry about. The long and the short of it is that Japanese biologists believe hair growth could slow down or stop under the stress of space flight as the genetic signals in the roots are scrambled. British astronaut